Salta al contenuto

Storie

Un isola, Ortigia giace
sull’Oceano nebbioso di contro
a Trinacria, dove la bocca di Alfeo
gorgoglia mescolandosi con la fonte
della vasta Aretusa (Pausania).

Il mito della ninfa Aretusa si è trasferita dal Peloponneso ad
Ortigia-Siracusa, nella magnifica fonte di papiri dove il vicino mare
tenta con ogni mezzo di sfiorarla.

Si racconta che la giovane e bella Aretusa, vergine cara a Diana
presa dal gran caldo volle bagnarsi nel fiume Alfeo senza alcuna
veste che la coprisse. Ma le acque del fiume cominciarono a gorgogliare e
dalle piccole onde si manifestò un giovane bello
e pieno di insano desiderio che prese ad inseguire la bella ninfa.

Era sul punto di essere presa quando Aretusa si rivolse alla dea
Diana per essere aiutata a liberarsi dal giovane Alfeo, dio del fiume .
Pare che Diana ne ebbe pietà e come nella mitologia capita spesso
la trasformò in una bolla splendente di acqua e la trasferì presso
l’isola Ortigia in Siracusa.

Il giovane si dannò, pianse, urlò di dolore
fino a quando il vecchio e sensibile Giove ne ebbe pietà e sempre
sotto forma di acqua (ma salata) lo trasferì in quello che oggi è il porto
grande di Siracusa, vale a dire a ridosso della fonte Aretusa.

La leggenda vuole che l’acqua del vicino mare (Alfeo) sia in
continuo movimento come se ogni volta facesse un tentativo per
almeno sfiorare la bella Fonte di Aretusa che a sua volta si difende
nascondendosi dietro i folti papiri che la circondano.

Qualcosa di simile forse si raccontò in merito all’avvenimento
ricordato alla Reggia di Caserta tra la bella Diana ed Atteone .

Ma questa è un’altra storia.

nell’immagine Ortigia, Siracusa dall’alto

Published inLuoghi
  1. Oliva Oliva

    Sempre piacevole leggere questi racconti, poetici belli e struggenti👏👏👏

  2. lia ferrara lia ferrara

    Bello immaginare questa atmosfera mitologica attraverso il tuo racconto ….le parole, narrano la storia semplicemente e danno corpo alle emozioni provate .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *