Salta al contenuto

Ancora ti aspetto

Ancora ti aspetto qui in cima a questa scala. Seduto sull’ultimo gradino ed un pensiero fisso. Rivederti mi potrebbe riportare a vivere, ho bisogno di respirare, di risentire il tuo profumo tra le pieghe dei tuoi abiti. Affondare il viso e sentire il calore che sale dal tuo collo. Mi farebbe il solletico il pizzo bianco della tua camicia, la mia preferita, quella che fa risaltare il colore ambrato della tua pelle. E poi mi piacerebbe prenderti per mano e riportarti nel mio mondo, perché te ne sei andata troppo presto… ho tanto ancora da mostrarti. Per prima cosa la mia collezione di albe in riva al mare, spostando i sassi levigati sul bagnasciuga e guardandoti negli occhi scoprire che hanno la stessa sfumatura di quelle onde. Tornare a casa a mescolare i colori di quella mattina perdendoci tra le tende ed i banchi del mercato. Tu che mi chiedi di comprarti una borsa… si una borsa, ma piena di felicità. Ed io un po’ smarrito, mi guardò intorno, cerco e poi vedo che tu la stringi già, quella felicità. Altro non è che l’ amore che si da è quello che ti torna.
Presto verrà sera e nelle sue ombre troveremo riposo. Tu mi cercherai e mentre ti faccio posto accanto a me, so che riprenderemo il filo da dove lo lasciammo. Dimmi amore mio , dove eravamo rimasti?

Pubblicato inAmore

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *