Salta al contenuto

Anime nere

Anime nere
Cercano prede facili,
fiori da recidere.
Hanno mani adunche
come oscuri stregoni.
Fingono sentimenti,
spacciano amori,
si fingono bonari
ma hanno anime nere.
Nere come l’inferno,
come le notti scure,
anfratti che dispensano paure,
amplessi che segnano
come fossero lame.
Chi ci crede è perduta,
risucchiata in un vortice,
imprigionata nella vergogna,
attanagliata dalla paura.
Predatore e Preda,
Carnefice e Vittima.
Quel che pareva amore
è solo sesso feroce.
Ora sei una farfalla,
trafitta da uno spillo,
ogni mossa ti provoca dolore.
Il tuo corpo grida,
la tua gola è serrata.
Rimetti assieme i cocci,
rattoppa la tua vita,
sai che ti puoi salvare,
sai qual è la strada.
Non si vive in eterna apnea,
Risali in superficie,
Torna a cercare il sole.

122
Published inDonne

Sii il primo a commentare