Salta al contenuto

Blu

È la sera giusta, quella dei ricordi
Affonda in quel blu fatto di cielo infinito
Si alza in volo uno stormo di rondini nere
Mentre si stagliano su quella tela
Assomigliano alle note di una canzone
Sullo spartito leggo Nel blu dipinto di blu
È un colore che pennella e tinge
Che mette le ali alla fantasia
Quella che deve esser passata anche sui miei occhi a regalargli questo colore
E che mi ha dato l’impronta che riconosce e segue la magia di questa tinta.
Il potere di questo blu oltremare che fa suonare le sirene delle navi
E riconosce il richiamo delle sirene in fondo al mare, le donne dalla coda di pesce e dalla voce che incanta
Come chi ha subito un grande dolore ed ha sulla pelle impresso quell’oltraggio
E che fa più male, come dicevano gli antichi, quando il tempo sta per cambiare.
La ferita duole, ma forse di più nel cuore perché è lì che si concentra tutto l’amore.

nella foto di copertina: Atrani

Pubblicato inGenerale

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *