Salta al contenuto

Breve vacanza

Mi son detta, mi faccio un regalo
Ma non per Natale, che è troppo banale
Me lo faccio speciale, un piccolo grande
Lusso, una coccola per l’estate, un cadeaux, non un gioiello prezioso
Di più, il tempo, il tempo di uno sguardo
Che si riempie di verde, del grigioazzurro
Di silenziose montagne, che stampano il cielo, di fiori di cui non conosco il nome,
Colori indaco, turchino, corallo, giallo…
Un tappeto gioioso per gli occhi, un mescolarsi di forme, natura vivace.
Un castello merlato e giocare a fare la principessa, per ventiquattr’ore e poco più. Il letto degli avi e gli arazzi, le poltroncine tappezzate a righe, le lampade, le travi a vista ed i tendaggi.
Il giardino e il prato a balze, che bella questa illusione, questo breve sogno
Di leggera agiatezza , per un giorno e poco più col passo lieve della festa, i pensieri liberi come il vento che soffia nella valle, tra i mie capelli.

Pubblicato inLuoghi del Cuore

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *