Salta al contenuto

Casa gialla

Casa gialla,
vecchia casa
contadina.
Sfinge dimenticata,
d’oggetti fuori moda,
tra rose appassite….
Nessuna voce odo se
ascolto,
taci come un’anima
stanca.
Nell’ora che ogni cosa
è quieta,il profumo
è più intenso e il vento
solitario, si nasconde
nelle cose perdute…
Lungo il muro
l’animazione delle foglie…
Nell’abbuiato portico
intravedo la carrucola
nel pozzo.
Mi appaiono volti scordati ,
la minestra odorosa,
accanto a un cuore
che ama!
Un gatto miagola,
va avanti, indietro;
un Dio nel suo impero….
Nell’ alito lasciato dal
sole,
si arrampica l’ombra!
MGM
copyright

Pubblicato inLuoghi del Cuore

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *