Salta al contenuto

Chiodo fisso

Se un giorno per caso, mentre sono per strada e guardando le vetrine, così distrattamente mi imbattessi in due occhi, curiosi con dentro la meraviglia della prima volta. Mi fissano ed io rispondo fissando il mio sguardo in quegli occhi. Li riconosco. Sono quelli che non ho più visto da quel giorno lontano. Mi hai detto vado via, per ripicca ti ho risposto vai. E poi più niente. Ti ho cercato senza farlo per davvero, per anni. Ti ho visto riflesso in mille specchi, il tuo sorriso tra le pagine di un giornale. Ho confuso il passo veloce di un uomo qualsiasi con il tuo. Mi son persa in centinaia di telefonate ad un numero sbagliato. Tu il mio chiodo fisso che ho finto di volerlo estirpare. Ti ho dimenticato sapendo di mentire a me stessa, buttandomi tra braccia che non amavo. Speravo che le tue iniziali si dissolvessero dal mio cuore. Sei stato sempre il primo, il preferito quello per cui avrei gettato via qualsiasi remora, nessun rimpianto, nessuna paura. Ti avrei seguito in capo al mondo, se solo mi avessi teso la mano. Tu il mio chiodo fisso, credo di averci appeso ancora qualcosa di me.

Pubblicato inAmore

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *