Salta al contenuto

Ci saranno altri cieli: lettera per un’amica nel giorno del suo compleanno

Constatare l’amarezza del ciò che fu non è cosa facile.
Quello che decidiamo di lasciare indietro non se ne va per sempre.
Ha determinato chi siamo stati e saremo. E dal mio punto di vista, è importante.
Ogni cambiamento, è inevitabile, porta con sé dei residui di nostalgia, forse ingiustificata, per alcuni.
A me piace la nostalgie delle cose che sono state. Nel tempo poi assumono colori più vivaci perché noi uomini abbiamo il salubre dono di rimuovere le tristezze e le inquietudini, per mantenere vivi i ricordi più belli.
Ti ricordi quella conferenza a cui abbiamo partecipato insieme? Si presentava “La via della bellezza”, di Vito Mancuso.
Per giorni, sulla scia dell’entusiasmo, ci siamo scritte messaggi reciproci, annunciandoci , al risveglio, “bello è…”, e chi più ne aveva più ne metteva.
Sì, siamo circondati di bellezza, e non perdere la capacità di distinguerla dall’orrore, è ciò che ci permette di essere ancora felici, almeno per un po’…
E così, ti auguro, Cara amica, nuovi cieli, che portino però con sé il “ritorno”, sgargiante, di tutto ciò che puoi salvare.
Buon Compleanno!!

Pubblicato inCompleanno

Commenta per primo