Salta al contenuto

Cime di montagne

La vita è un susseguirsi di incontri, di sguardi impigliati all’improvviso negli occhi, passanti che sfiorano e persone che si fermano, sorridono, aprono le braccia. Ci sono luoghi che sembrano esistere per far incontrare le anime, sono luoghi che emanano luce, echi di montagne dai fianchi scolpiti, nuvole bianche che si posano a mo’ di cappelli sulle punte frastagliate delle Tre Cime. Incontri uomini in bicicletta che ti augurano festosi buongiorno, donne che sorridono stringendo gli occhi .Ci sono storie che si raccontano dai muri delle strade, che parlano di secoli passati dalle fotografie in bianco e nero dove la polvere del tempo ha consentito di arrivare fino a qua. Sono storie che si leggono nei volti di questi uomini e di queste donne costruiti con forza ed amore. Hanno gli occhi lucidi e con quell’accento d’oltralpe accolgono con la cortesia di chi ti fa entrare nella sua casa. Esci per strada e dal campanile di pietra viene giù la melodia delle ore che ti ricorda che il tempo è anche gioia di vivere. Ti incammini tra le vie, piccole e grandi ma tutte in una festa di colori vivaci , di fiori che nascono e si ergono nei prati solo qui. Corolle orgogliose è petali turgidi, una bellezza tra il verde dei prati rasati di fresco. La natura ti entra nei pensieri, non riusciresti a staccare lo sguardo da quei declivi tappezzati di erba, costellato da linde casette di legno. E il ruscello che scorre allegro, saltella sui sassi come un bimbo che vuol bagnarsi le scarpe e poi fugge via ridendo e cantando la canzone dei suoi monti.

Pubblicato inViaggi

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *