Salta al contenuto

Da quando non ci sei

Da quando non ci sei,
Qui c’è un andirivieni di piedi, di braccia, di gambe e di parole.
Non potevo restare solo, il mio letto intatto
E la moquette disseminata di tacchi 12, di intimo col pizzo e movenze sexy.
Da quando non ci sei
Non ho più pulito lo specchio
Ci sono stampate le tue labbra col rossetto
Da quando non ci sei ti vedo dappertutto
Dietro i finestrini del metro, sul manifesto sui muri in città, nelle pagine del mio giornale
Da quando non ci sei
La sera fisso la bistecca e mi scappa un ti amo, mentre ascolto la nostra canzone
Mi fermo a pensare, che forse è diventata
Di un altro….la canzone.

79
Published inAmore

Sii il primo a commentare