Salta al contenuto

Epidemia d’amore

Ci vorrebbe un’epidemia d’amore.
Scritto così a caratteri cubitali con pittura rossa e un cuore stilizzato come punto.
Si ci vorrebbe che qualcuno per primo si sentisse all’improvviso strano. Un malessere che parte dal punto in mezzo al petto in cui batte il nostro organo vitale.Ad in tratto il paziente zero che , si dice, guarda caso, sia una donna avverte sintomi di mal d’amore. Inequivocabili! Un languore in tutto il corpo, la vista offuscata alla visione dell’essere amato, sudore alle mani e un incontenibile desiderio di abbracciare l’oggetto e soggetto del desiderio. In poche ore si diffonde la notizia del propagarsi della malattia. Ci sono interi quartieri della città e famiglie sofferenti e nessun medico esperto che possa trovare cura. Pare, ma si aspetta conferma, che ci sia uno e uno solo rimedio contro questa pandemia. Sembra che tutti questi ammalati potrebbero trovar sollievo e cura nel congiungersi con la propria anima gemella, ammalata a sua volta e anelante anch’essa di guarire d’amore senza indugio tra le braccia dell’amato. La gente dice: Non ci vuol alcun vaccino! ! Restiamo a casa e diamoci da fare!

Pubblicato inGenerale

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *