Salta al contenuto

Esterina la mia maestra

Sono le 7,30 e dalla chiesa di Sant’Alessandro viene una musica dolce. Questo suono delicato mi riporta al mio “piccolo mondo antico”. Una scuola con i mattoni rossi e una fila di finestre disposte su tre piani lo chiamavano Edificio scolastico , era la scuola elementare del mio quartiere. Sono entrata il 1 ottobre del 1968. Ricordo il grande cortile e tanti bambini accompagnati dalle mamme. Un brulicare di cappottini, vocine un po’ titubanti, qualche lacrima a lasciare la mano della mamma. Poi l’ingresso nelle aule, stanze grandi con i finestroni fino al soffitto e c’era lei : un sorriso ampio e due occhi allegri, una donna piccola di statura ferma davanti alla porta che ci accoglieva. Piccole ma tante una squadra di 36 bambine, con i codini, le trecce e le cartelle. La maestra si chiamava Ester un concentrato di tenerezza di mamma, di fermezza, di educazione che ha governato con consapevolezza e amore per la scuola. Era una donna oltre che un’insegnante, aveva le sue piccole manie come togliersi le sue scarpe e indossare delle ciabatte in classe, era civettuola sempre con i capelli freschi di parrucchiere, si truccava e ad ottobre sfoggiava ancora l’abbronzatura estiva.
Le mie compagne di allora la ricorderanno quando frequentavamo la quinta, un giorno il direttore entrò in classe e con grande deferenza le consegnò una medaglia d’oro alla carriera che le assegnò il ministro dell’istruzione. La maestra Esterina si commosse e ringraziò il direttore. Alla fine dell’anno scolastico,la nostra maestra concluse con noi il suo percorso nella scuola. Dedico queste mie righe a lei e all’amore per lo studio,all’importanza dei primi anni di scuola , all’abilità di trasmettere le nozioni basilari su cui si fonderà la costruzione futura della cultura individuale.
Ricordo i nomi delle mie compagne:
Mena Armento, Emilia Romano, Ilda Pellegrino,Bruna Maiorino, Sissi Varricchio, Carmela Siani, Antonella Santoriello ….,
e tante altre in grembiulino bianco e fiocco colorato, a seconda della classe frequentata, tutte carine e linde….

Pubblicato inDonne

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *