Salta al contenuto

Felicità?

– Dove stiamo andando?
– Stiamo cercando un po’ di felicità.
– Ma sei scema? E dove si trova la felicità?
– Nei posti belli, nelle tovaglie di fiandra,
nei vini buoni, nelle persone gentili.

dal film “La pazza gioia”

“Hanno tutti ragione” è un libro di Paolo Sorrentino, le prime pagine sono la lunga lista di tutto quello che all’autore non piace.
Liste, elenchi, note, popolano quotidianamente la mia vita, nell’inutile illusione di darmi l’ordine che non ho.
Liste e istantanee fugaci, scritte ovunque, stropicciate in biglietti che perdo, che trovo, che cerco.
Felicità? Si, confondermi e consolarmi nelle immagini dei miei scatti lisergici, fermati e perduti nelle smanie che mi fanno compagnia.

Felicità?
I mosconi sono tutti in fila
come i chierichetti nelle processioni,
una donna dà la voce al suo cane,
una ragazza con la schiena piena di sabbia
sente l’acqua per un bagno
mentre il sole scende basso
e le onde che non s’arrischiano
tornano indietro.

Felicità?
Nascondermi in una scarpa
Attraversare uno specchio
Passare l’inverno in un albero
Farmi un maglione con le parole di una poesia
Farmi un panino con tutto
Viaggiare su un albero
Far girare un pianeta tra le mani
Infilarmi in una busta da lettere
Fare un castello di sabbia
Avere un appuntamento in mezzo ad un lago
Trovare un tesoro
Dare il mio nome ad una canzone
Che un fiume mi obbedisse
Aprire un museo
Nascondermi nel volo di un uccello
Sdraiarmi dentro un pianoforte
Confidarmi con un sasso
Avere una bicicletta molto gialla
Organizzare una corsa ciclistica
Essere l’ombra di una mongolfiera
Un mondo che gira al contrario
Fare il giocoliere con i numeri
Incontrare qualcuno in mezzo ad una frase
Essere un colore
Nascondermi dietro una parola
Fare merenda insieme ad un’isola
Che la morte fosse di carta
Che i miei ricordi si trasformassero
Saper tessere come un ragno
Abitare a Napoli, quarant’anni fa, e andare a Banchi Nuovi
Avere un superpotere
Vivere in un film al rallentatore
Pilotare un aereo
Andare in giro nella nebbia con la cravatta
Telefonare a qualcuno che è morto
Leggere il mio nome sul giornale
Che il mio sorriso sia un’arancia
Scrivere un libro che finisce con una nevicata.
Amare davvero.

Pubblicato inGenerale

1 commento

  1. Monica Monica

    “Farmi un maglione con le parole di una poesia”.
    Ma come ti viene in mente??
    Nel caos,alla fine tutto ha un senso.
    Sei geniale,per davvero!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *