Salta al contenuto

Ghiaccio bollente

PARTECIPA AL CONCORSO

Ti vedo lì, fermo tu stai
solo io conosco il fremito che dentro tu hai.

Scorre il fuoco nelle tue vene,
eppure fingi il ghiaccio di chi amore non teme.

Di roccia levigata son le tue pareti,
come neve lasciva mi poso morbida sui tuoi immensi tappeti.

Strofino la mia essenza,
impudica ti avvolgo come nube senza confini, ho smarrito, ormai, il tempo della pazienza.

Ti tocco mio monte,
possente
signore
placa la sete, indicami una fonte
ove io possa bere, non ghiaccio ma amore!

Dimmi di cammini di lava,
a lasciare tracce su pelle sudata,
parlami del tuo fuoco che marchia con le ustioni dei sensi, donami il guizzo che scalda, che sogna, che libera, che guarisce l’anima ferita,
e poi erutta il tuo ghiaccio bollente, sigillo d’amore,coi lapilli che stanchi e appagati cadono nel tuo, nel mio mare.

Pubblicato inAmore

1 commento

  1. Armando Felice Nocera Armando Felice Nocera

    Complimenti davvero. Magnifici versi sensuali, intriganti, oserei dire eccitanti senza mai essere volgari. Colori forti e tenui insieme in ogni immagine. Bella la rima baciata al pari dei baci che descrivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *