Salta al contenuto

I sogni degli innamorati

Guarda c’è una barca a vela laggiù,
Si avvicina, no si allontana
Mi piacerebbe essere lì a guardare la riva,
Le donne che camminano, i bimbi sulla battigia, ne vedo uno, somiglia al nostro,
Il piccolo che sarà il nostro bambino
Avrà i tuoi occhi neri , lucenti, forse camminerà come te, a passo svelto, mi abbraccerà con le sue piccole mani, mi darà un bacino appiccicoso di caramella.
Poi si addormenterà come dormono tutti i bambini, con le braccine abbandonate e
Gli occhietti chiusi aperti sui sogni.
Parliamo da fidanzati appoggiati al muretto ancora caldo di sole, in questa estate che sembrava infinita ma ha già il sapore delle more.

Pubblicato inPoesia

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *