Salta al contenuto

Il giradischi

Quando non volevi più pensare
Ti aiutava il giradischi, sceglievi il disco
Che era quello che doveva curarti oppure
Invece doveva farti ricordare la tua pena
Puntavi il braccino sul disco che cominciava
A girare lentamente, ti accendevi una sigaretta
E al buio tra le nuvole di fumo partiva il pensiero stupendo, a volte si ma tante altre no.
Lui o lei s’ingigantivano come figure proiettate
Sul muro e pensandoci magari si cambiava idea. Se prima avevi deciso di mollare tutto, in quei momenti la nostalgia ha cancellato ogni dubbio. Metti un altro disco e poi magari la chiami: Mi manchi tanto.

Pubblicato inAmore

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *