Salta al contenuto

Il Grande Giorno

Mia figlia Nina, dieci anni il 31 luglio prossimo, parteciperà al saggio di nuoto sincronizzato di Montagnana.

Il grande giorno è fissato da tempo: giovedì 11 di luglio.

In queste ore di vigilia  due interrogativi tengono Nina – e di conseguenza tutti noi – con il fiato sospeso: se la colla di pesce terrà a posto la sua acconciatura e se lei e il suo gruppo di “avviamento synchro” riuscirà a seguire il tempo scandito dalla musica nella coreografia di apertura.

Lei ed altri 70 atleti, di tutte le età e di tutte le conformazioni fisiche e le esperienze sportive sono – chi più e chi meno – in queste ore alle prese con la stessa ansia da prestazione.

Il Saggio, che si tiene ogni anno, serve a formare negli atleti più giovani l’abitudine alla ricerca della perfezione nella performance che dura pochi minuti ma che richiede concentrazione ed un perfetto senso di squadra.

La manifestazione, d’altra parte, è l’occasione per tributare alle atlete il giusto riconoscimento di una città che grazie a loro e a chi le allena da anni è diventata famosa in tutt’Italia.

Montagnana è un fenomeno sportivo nel nuoto sincronizzato. Infatti pur gareggiando con città, come Milano o Roma, che hanno “bacini di utenza” enormemente più grandi, ha vinto il titolo italiano juniores nella disciplina del “libero combinato” nel 2015, 2022 e 2023.

Il “libero combinato” è la disciplina di maggiore effetto e che mostra maggiormente  l’abilità nella sincronizzazione delle 10 atlete perchè prevede un esercizio in singolo, uno in coppia e una coreografia di gruppo.

La scelta della coreografia, della musica, dei costumi e del look è tutta opera di Debora Pevarello: colei cha fatto conoscere il nuoto sincronizzato a Montagnana e che da più di vent’anni allena, prepara, organizza, decide perchè ha con l’acqua, ancora prima che con il nuoto sincronizzato, un rapporto speciale.

Debora Pevanello in foto. Nel link la storia: https://contame.org/sentire-lacqua/

BUON SAGGIO A TUTTI

Pubblicato inGenerale

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *