Salta al contenuto

Il Natale, attesa di un nuovo domani

CONCORSO LETTERARIO QUESTO NATALE 2020

Regolamento. Al termine della lettura della storia, puoi lasciare il tuo giudizio. Vince la storia che riceve più Like. Il concorso termina il giorno di Natale. Il vincitore sarà proclamato il 26 e riceverà in dono tre libri degli autori del Blog

§§ §§

Spesso, di questi tempi, ripenso al mio Natale.
Quando, poco più che bambina, rientrando dalla scuola,
mi aspettavo di trovare
un grande albero in fondo all’angolo di una stanza.
Ma puntualmente, l’albero di Natale non c’era mai.
Arrivava all’improvviso il 24 dicembre.
Senza luci
Senza stelle
Senza Babbo Natale.
Solo qualche batuffolo di cotone a ricordar la neve.
Grande assente, l’attesa.
Così alla vigilia, prima di cena, ritagliavo della carta colorata, facevo pacchetti e li riempivo di piccole cose trovate in casa.
Un biscotto, un cioccolatino, qualche caramella.
Chiudevo tutto con cura e riponevo i miei “regali” sotto il piccolo alberello.
Guardavo e tutto sembrava più bello.
Nei miei occhi si accendevano i colori.
Ricordavo a me stessa la “cura” che si deve ad ogni persona.
Necessità di bambina.
Sogni.
Perché il Natale è questo.
Un sogno pieno di magie.
Una notte di attese.
Un pacchetto da scartare con la speranza di trovarci dentro
un miracolo.
Io non lo sapevo, allora.
Ma era proprio quello il miracolo che cercavo.
Il miracolo dell’amore.
Un sorriso, un abbraccio che mi avvolgesse e mi tenesse stretta.
Allora, bastava la gioia di sapere che in fondo, il regalo più bello lo avessi fatto io.
Con quelle piccole cose che inventavo per darmi speranza.
In quell’attesa di un futuro pieno d’amore.
Ora so che il nostro domani
è solo oggi.
È in quell’amore che diamo a noi stessi quando ci doniamo agli altri.

Pubblicato inGenerale

2 Commenti

  1. Lucia Ramoni Lucia Ramoni

    Storia meravigliosa, ci si trova dentro un po’ di se stessi…. Autrice fantastica.

  2. ernesto ernesto

    Mi piace l’idea di attesa che attraversa tutta la storia: attesa della vigilia, attesa dell’albero, anche se spoglio, attesa della magia. Il nostro oggi è fatto di attese, e le tue ci aiutano a tenerle vive tutte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *