Salta al contenuto

Il sogno di Angela

25 Settembre, giornata mondiale dei sogni

Oggi mi posso sfogare; io vivo immersa nei sogni, coloro la vita a modo mio e sogno, da sempre, a occhi aperti ma oggi voglio fare un sogno speciale; un sogno che non coinvolge ma che vorrei si realizzasse per tante sorelle a cui stanno togliendo la libertà di sognare. Io sogno, per ognuna di loro un magnifico aquilone, grande e robusto, coloratissimo come la bandiera della pace, pronto ad affrontare venti e tempeste, capace di sollevarsi sull’ottusa intolleranza e prevaricazione.
Lo donerei a ogni donna afghana invitandola a farlo alzare in una giornata di vento. La esorterei di rimanere attaccata al filo e alzarsi in un giorno propizio alla sua voglia di libertà. Vorrei che il loro desiderio d’evasione si realizzasse, che riuscissero a volare via da quel paese che le considera meno che niente, fosse proporzionale alla forza del vento che spinge lontano l’aquilone. Su, su, sempre più su, verso un cielo nuovo, una terra meno ostile, una vita da scegliere, un sogno a cui tutte le donne del mondo hanno diritto.
Questo, oggi è il mio sogno!

Pubblicato inSogni

Commenta per primo