Salta al contenuto

La casa

Un cortiletto e al centro un albero di arance carico di frutti, tanti che pesano sui rami. Ma nessuno li raccoglierà. La casa con la scala esterna, i gradini consunti e il portone chiuso, appeso il cartello vendesi ingiallito e strappato. Eppure quell’angolo ricorda voci e corse di bambini che giocano a nascondino. C’è profumo di lenzuola bianche ad asciugare, tendine ricamate alle finestre.
C’è la radio accesa e una canzone d’amore che ricordo ancora. C’è una ragazza allo specchio e i suoi capelli lunghi. C’è la vita che si stende sui muri, entra dalle porte, profuma di fiori e resta lì sospesa, incantata. Non vendiamo questa casa, vendiamo il suo vissuto, il suo passato , i piedi che l’anno attraversata, le impronte delle mani, l’amore di chi l’ha abitata.-

Pubblicato inLuoghi del Cuore

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *