Salta al contenuto

La casa degli scoiattoli

Alla fine degli anni Sessanta vivevo a Firenze con mia moglie e i nostri due bambini, Emanuele ed Erika, cui volevamo offrire l’esperienza di una vacanza fuori dalla famiglia.

Così ci siamo messi a cercare senza trovare ciò che cercavamo È nata così l’idea di aprire la Casa degli Scoiattoli.

Per due anni abbiamo studiato, incontrato educatori dei centri CEMEA e delle colonie Olivetti, esperti, nutrizionisti, capi scout, docenti e ricercatori della Facoltà di Pedagogia dell’Università di Firenze. Abbiamo viaggiato e visitate diverse strutture, fino alla definizione del nostro progetto di vacanza in grado di offrire esperienze, stimoli, occasioni, strumenti che aiutassero i bambini a sviluppare una personalità autonoma, sicura di sé, serena nelle relazioni interpersonali. Un tempo di valore, trascorso con persone amorevoli tra gioco e attività manuali e sportive, da ricordare con gioia.

Nel giugno 1971 abbiamo fatto il grande salto: abbiamo lasciato il nostro lavoro di insegnanti e abbiamo aperto la prima Casa degli Scoiattoli a Coredo, non lontano da qui. Perché proprio Coredo? Perché io vi ho trascorso, come villeggiante, la mia infanzia e la mia adolescenza, dopo avervi vissuto nel primo mio anno di vita a seguito di mio padre che, in quel tempo, era il “medico condotto”. Erano luoghi amati e ben conosciuti.

L’iniziativa ha avuto fortuna e la Casa, fin dal primo anno, si è riempita di colore e dell’allegria dei nostri piccoli ospiti.

Siamo cresciuti così in fretta che già pochi anni dopo è nata l’esigenza di avere più spazio, dentro e fuori. Il nostro luogo ideale lo abbiamo trovato a Sfruz: un terreno molto vasto, protetto, isolato da traffico e rumori, dove poter progettare e realizzare la struttura perfetta per noi.

La seconda casa degli Scoiattoli è stata inaugurata nel maggio 1980 e, con qualche miglioramento intervenuto nel tempo, è quella di oggi.

In quarantacinque anni siamo cresciuti in esperienza e competenza, modificando i nostri progetti educativi con il cambiare dei tempi e dei bambini, ma tenendo ben fermi i valori fondamentali da cui eravamo partiti.

Grazie a tutte le persone che hanno lavorato e lavorano con noi e hanno reso la Casa degli Scoiattoli un luogo così speciale dove vivere una vacanza. Grazie ai genitori che hanno condiviso con noi i loro sforzi educativi. Grazie alle migliaia di bambini che per quasi mezzo secolo ci hanno resi felici con la loro presenza.

775
Published inGeneraleLuoghi

Sii il primo a commentare