Salta al contenuto

La pietra

A testa bassa camminavo lungo il mare,
Pensavo ed i pensieri fluivano e si rincorrevano come le onde piccole
Affondata nella sabbia vedo una pietra piatta, lisciata dalla carezza lunga e costante dell’acqua.
Ho raccolto quel pezzo e l’ho messo in tasca e nella mia mano l’ho custodito.
La pietra che la sabbia ha coperto, che poi il vento ha portato alla vista, pietra dura, potente.
La pietra che sa di mare, che ha assorbito il suo odore, che non resta mai uguale.
La pietra che ha un punto fermo, che ora
Dalle mie mani mi rammenta che non siamo pietre, ma mutiamo con le stagioni.
Il vento ci può piegare, le passioni scuotono le nostre fronde, i cuori impazziti rallentano i loro battiti.
Non ho mai avuto in petto un cuore di pietra . Mi pulsava dentro fremente un grumo di sangue vivo, alimentato e tenuto sempre acceso come fiamma.

Pubblicato inGenerale

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *