Salta al contenuto

Lettera da una figlia

Non morirai mai perché io sono uguale a te ed ho troppe cose da fare.

Non morirai mai perché troviamo sempre il modo di salvarci, è la cosa che ci riesce meglio.

Non morirai mai perché alla vita siamo troppo affezionati, chissà perché.

Non morirai mai perché c’è troppa bellezza ancora da ammirare e da insegnare a notare.

Non morirai mai perché il film più bello ancora lo devono fare e al miglior libro manca ancora la prima frase.

Non morirai mai perché dobbiamo parlare ancora di tante cose, come solo noi sappiamo fare, dicendoci con leggerezza parole profonde come un abisso, quello dal quale veniamo.

Non morirai mai perché quel giorno le pietre che tengono il mondo crollerebbero e il cielo ci schiaccerebbe e diventeremmo tutti o pesci o insetti, liberi, indomabili, indipendenti e ancora non ce lo meritiamo.

A mio padre e a tutti i padri che sanno esserci anche se maledettamente lontani.

Pubblicato inAmore

4 Commenti

  1. Antonio Salzano Antonio Salzano

    Semplicemente meraraviglioso!

  2. Mino Schiano Mino Schiano

    Bellissima, emozionante

  3. Fabio Fabio

    Figlie meravigliose
    Padre speciale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *