Salta al contenuto

L’odore del mare

 

Non c’è odore più bello di quello del mare, mi ricorda il profumo della gioventù, dell’Estate e della nostra allegria.

Eravamo giovani, spensierati e affrontavamo la vita con entusiasmo.

Si viaggiava pigiati in quella stupenda 500 decappottabile rossa, destinazione MARE. I due ragazzi d’avanti, le due ragazze dietro. Niente ci poteva fermare, né i 40° di quell’Estate cocente né lo spazio ristretto dell’abitacolo.

Sfidavamo ogni ostacolo con la nostra testarda giovinezza certi che dovevamo godere il nostro tempo. Il mare ci aspettava e noi gli andavamo incontro, cantando a squarciagola…Azzurro, il pomeriggio è troppo azzurro senza di te…

Ci sono momenti che rimangono indelebili nella nostra vita come quadri stampati nella mente. Lasciano tracce di un passato spettacolare e, quella nostra Estate ci segnò con la sua magia, regalandoci giorni da conservare nel tempo.

Su quella spiaggia fantastica, abbiamo festeggiato un epoca ricca di aspettative, eravamo proiettati nel futuro con la certezza che avremmo realizzato i nostri sogni.

Quanti sogni! Quante nuotate!

Chi lo dimentica quel mare di zaffiro e quella sabbia ardente?

Ora, mi capita spesso di sognare ( vivo al nord ) di sentire il bisogno di quel suo odore salmastro.

D’immaginare la danza delle onde mentre mi abbandono nel suo abbraccio liquido e carezzante, ma la vita segue trame sue, ci colloca in luoghi che mai avremmo pensato, ci assegna ruoli in contesti imprevedibili.

Per fortuna c’è la memoria che ci aiuta a rivivere quello che è stato il tempo della gioia, la gioventù e la spensierata amicizia di quatto ragazzi, pigiati in una 500 rossa decappottabile.

 

Published inLuoghi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *