Salta al contenuto

L’ultima sera della rosa rossa

25 Novembre 2021

Ogni sera, la mia sera
temo l’ultima nel suo sguardo…

Rosa rossa,regina io ero
nel giardino di un solo re.

Mi recise,con mano bruta
mi umilio’ dinanzi a sé.

Un petalo ogni giorno cadde dalla mia corolla…
in ginocchio raccoglievo
fra le lacrime infiniti perché.

Testa china,rosa rossa
mentre io volevo il sole
schiaffi,pugni, calci
urla e mai di carezza una sola mossa…
mentre violente erano persino le sue parole.

Mi teneva fra le mani
fiore reciso…credevo per amore…

Lo guardavo e ancor temevo di pungerlo con le mie spine….

Soffrivo per lui…
per quel suo strano cuore…

Sentii il sangue colare fra le mani…
Ero stata io a procurargli il dolore?

Io a far
diventare di tempesta il suo umore?

Capi’, a sera, nella mia sera, mentre la linfa volava via da me,
che quel mio sole
mi aveva immolata
sull’altare del suo malato amore.

 

Pubblicato inDonne

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *