Salta al contenuto

Ora si tace

Ora si tace la sera
Si ascoltano fruscìi
Silenzi tremolanti
Come fiammelle stanche.
Si tace e va’ la mente
In questa ombra
Che sfiora muri e case
Si materializzano
Desideri, passioni,
Fremono occhi
In visioni proibite,
Mani sfiorano, cercano
Curiose di tepori conosciuti.
S’annuncia la notte,
Tutto assume contorni
Nel buio fluttuante
S’avventurano bocche
Baciano altre bocche
Si saziano di vita.
Dopo si tace,
Si riprende fiato,
Il corpo si ritrova,
Riprende il suo controllo
Benefico, il sonno,
Fa pesare le palpebre,
La notte è qui,
E forse avremo un sogno
Da sognare
Da ricordare
Mentre tutto tace.
A.S

Pubblicato inGenerale

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *