Salta al contenuto

Pensatoio

Non so voi, cari lettori…. Scusate quei due o tre che trovano il tempo per dare un’occhiata ai miei pensieri…dicevo cari lettori, non so voi ma io ogni giorno devo trovare il tempo e lo spazio dove raccogliermi e dar retta ai miei pensieri. Dovete sapere che essi sono esigenti, persino pretenziosi ed esigono la mia attenzione. Possono bussare a qualsiasi ora, persino di notte e sono anche un po’ inopportuni. Dico io alle tre di notte è educato svegliare chi dorme e sbattergli in testa un così urgente pensiero? Eh no questo pensiero ha fretta e mi deve subito avvertire della sua presenza. Ma io comunque ricevo solo per appuntamento, il pensiero deve aspettare il suo turno e accomodarsi in anticamera, facendo la fila come gli altri. Nel pensatoio io do spazio ai pensieri, li ascolto, li assecondo. A volte devo un po’ redarguirli, perché sono pressanti, mi chiedono anche l’impossibile! E che maniera, calmatevi non posso far miracoli. E loro si mettono lì un po’ in disparte, magari per giorni non si fanno vivi.…ed io nel pensatoio guardo fuori, a volte è una brutta giornata d’inverno, grigia, nebbiosa l’albero di Natale è spento… la mattina del 2 gennaio È come il primo settembre, il mouse che clicca sulle prime mail dell’anno…si riparte.

Pubblicato inGenerale

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *