Salta al contenuto

Pietra su pietra

Fui donna, poi pietra tra le pietre,
un fiore nel freddo sole…
Sulla terra, sull’erba dimentico
la vista sulla vita,
il mio grido sempre più su di un gradino,
parole d ‘amore morte in un vento di spine…
Le pareti di stanze vuote han perduto il sorriso dei bimbi,
senza un filo di vita han perduto
l’impronta dei corpi!
Il mio grido nudo rimanda un moto di danza,
risento tra le foglie nei sassi
la voce che mi crocifisse!
Fui donna poi pietra tra le pietre,
non ho memoria di cose solo un
fuoco morente,
attorno a me un gelido vento mi toglieva la luce,
sento i tuoi passi nel buio,
non c’è nel mio animo neppure un ricordo,
solo i tuoi passi che
vanno nel grande buio.
Fui donna poi pietra tra le pietre,
un fiore nel freddo sole,
parole d’amore morte in un vento
di spine.
Tra le ombre dove l’universo muove la curva di cento lune,
guardo l’innocenza negli occhi
dei bimbi,
sulla terra e sull’erba dove il primo canto echeggia,
il pianto cade in petali foderati
di stracci di assenza
.

Pubblicato inDonne

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *