Salta al contenuto

Quella che non ha paura

Un corpo di gazzella, lucido e abbronzato sempre, la vedi arrampicarsi sugli scogli in mezzo al mare. La chiamano Maruzzella, come le lumache di mare ha sempre le antenne ritte, fiuta l’aria e sta lontana dalla gente. I ragazzi la cercano e la temono. La cercano perché non ha paura di niente, insieme a loro va ovunque, si butta nei pericoli, fa fuoco e fiamme. E poi non si nega mai nei giochi dell’amore, lei ama con passione dietro le dune, nelle baracche abbandonate. Poi li lascia e si tuffa in mare, sola come un delfino. Nel mare lascia il suo tormento e la solitudine e il distacco delle altre donne che la tengono a distanza. La temono perché è spavalda, perché fa cose che le altre non osano. Cammina di notte come un animale a caccia, nei vicoli dove respirano le case addormentate lei entra nei cortili aperti si siede sulle sedie lasciate fuori e guarda quegli uscì chiusi dove lei non può entrare. A volte si addormenta tra i sassi sulla spiaggia, si lascia accarezzare dalla brezza che le percorre il corpo. Si sveglia tutta tremante e si tuffa in mare in quell’alba solo sua.
Maruzzella quella che non ha paura.

Pubblicato inDonne

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *