Salta al contenuto

Saetta

La gente è tanto insensibile alle verità universali,
quanto smaniosa di quelle individuali.
Schopenhauer

Non è cosa facile la verità, vista da così tanti, forse troppi occhi…
C’è un solo modo per scoprirla: attendere che il tempo passi, e tutto sarà chiaro.
Non è necessario desiderarla, cercarla tra i meandri aspri e impervi e ingannevoli.
Il presente è spesso sfocato, chiuso tra la tenebre fasulle dell’ignoranza.
La lentezza è la mia forza, l’attesa deve darmi vigore.
Se parlassi senza sosta, inutilmente, arrancherei verso la direzione dell’odio e dell’inutile, sottovalutando il peso della riflessione e dando valore all’effimero.
La mia memoria un giorno mi dirà chi sono, perché ho agito.
Sarà un barlume, una luce ancora fioca, ma poi sempre più vivida e chiara.
Una fiamma, che aprirà tutte le finestre e chiarirà tutti i miei dubbi.
Una saetta che mi colpirà nel profondo.
E il dolore sarà intenso di fronte alla mie e altrui mancanze.

E infine riderò per aver capito…

Foto di Michael Kenna

Pubblicato inSogni

Commenta per primo