Salta al contenuto

Sali che ti devo salutare

PARTECIPA AL CONCORSO

E’ stato al primo incontro
Il cuore batteva così forte
Che temevo lo sentissi.
Le tue mani si sono intrecciate alle mie
In modo semplice e naturale
Nessuna forzatura, nessun disagio
E’ stato subito bello
Subito magico
Ed è stato subito amore.
Quando ci siamo lasciati ti ho detto:
“Sali in macchina che ti devo salutare”
Mi hai baciata: soave, dolce come mai
E poi intenso e passionale.
Come piace a me.
Così ti volevo salutare.

Pubblicato inAmore

1 commento

  1. Armando Armando

    Un approccio amorevole descritto con semplicità e scioltezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *