Salta al contenuto

Salva per miracolo

I finestroni con gli stipiti verdi, nella casa dei miei ricordi, In quei giorni di freddo erano chiusi, gli spifferi riuscivano a passare e si sentiva il vento spirare nella valle. Mamma mi raccontava di quando un giorno da quei finestroni aperti vide sporgersi pericolosamente mia sorella. Uno scricciolo con un vestitino colorato e una testa di folti ricci. Senza una parola e senza far rumore l’agguantò alle spalle portandola in salvo. E non fu l’unica volta. Eravamo in montagna, aspettando di attraversare la strada. La piccola insofferente, protestava non stava ferma, sfuggi alla mano della mamma e si lanciò per passare tra le auto. Mia madre pronta, anche quella volta l’afferro’ dal vestito portandola in salvo. E poi mamma commentò con il fiato grosso per la paura: Meno male che quella capricciosa come al solito protestò: non voleva assolutamente indossare i pantaloni da montagna, volle il vestitino giallo , battendo i piedi come nel suo stile!!

Pubblicato inAmore

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *