Salta al contenuto

Sanguino bellezza

Fumano rovine
dalle croci
che redimono.
Fiumane di ombre
incedono
tra le anguste strettoie
del peccato inabissato
nei profondi gorghi
di un vacuo miraggio.
Spruzzi di eternità
esalano profumi di gelso.
Sanguino bellezza e,
lacerata d’infinito,
mi arrendo al sonno.

44
Published inPoesia

Sii il primo a commentare