Salta al contenuto

Sotto l’ombrello

20 novembre 1984,
ancora tra i banchi di scuola.

È arrivato un nuovo ragazzo nella mia classe quest’anno
Una di quelle formate da secchioni, come dice sempre lui.
È decisamente diverso da noi, e proprio per questo non mi è indifferente.
Tipicamente: la stacanovista attratta dal ripetente! Mi sento ridicola!
Ha riccioli neri perfetti, un po’ crespi, che tradiscono le sue origini napoletane; sembra proprio uno “scugnizzo”.
È seduto vicino a me, è il mio compagno di banco.
Il destino ha voluto così…
La più taciturna tra tutti, innamorata del più ribelle. Non riesco nemmeno a pensarci!
Mi esorta sempre a parlare, a ridere, mi distrae…
Nella noia piatta di professori rigidi e severi, è una ventata fresca, inaspettata.
Chissà che cosa ne pensa lui..
Non sembra indifferente.
A me pare impossibile: perché dovrebbe guardarmi, trovarmi interessante? Ho sempre così poco da dire, sono troppo seria, eccessivamente riflessiva. Troppo studiosa…
Abita anche lui nel mio paese, e quindi quando usciamo un’ora prima corriamo insieme come i pazzi lungo il Corso per non perdere il pullman.
C’è spesso il sole a quell’ora, a scaldarci.
L’inverno è rigido, e i nostri giubbotti non troppo pesanti.
A volte mi prende un nodo alla gola, a guardarlo.
Mi chiede cosa io abbia, quasi si innervosisce.
Ma non ci riesco, Caro diario, a dirgli quello che provo.
Un giorno ci ho provato. Avrei voluto…
Ero immensamente triste.
Lui si è arrabbiato, vedendomi diversa, e così ho capito. Ho capito che non capiva. La prova del nove: non sente nulla per me!
Ecco perché oggi piango.
Ho il suo profumo addosso, anche se non mi tocca. Non ho mai conosciuto un quindicenne che usi il profumo…

26 novembre 1984

Caro diario,
sono felice!
Ho appena visto un film bellissimo: Gremlins.
In realtà non ricordo quasi niente.
Ero sotto un ombrello nero (pioveva lungo la strada, al ritorno) abbracciata a lui…
Sapeva di buono!

la foto è di Antonio Tafuro

Pubblicato inAmore

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *