Salta al contenuto

Stazione

Ti scrivo da questa stazione
dove sono arrivata
senza mai fermarmi
Ed è stata dura stavolta.
Prima di partire
avevo messo proprio tutto in valigia.
Le ansie, le inquietudini,
tutti i desideri del cuore che tu ben conosci.
Riposti con cura
per paura di sgualcirli.
Trattenuti
per paura di perderli.
Ti ho aspettato.
Ma non sei arrivato.
Sono rimasta ore
davanti a quei vagoni
Ho atteso.
Disattesa.
Ma io non lo potevo perdere quel treno.
Perché sapevo che nel mio viaggio
non era previsto quello di ritorno.
E adesso che sono arrivata
tu non ci sei a prendermi per mano.
Non sei più al mio fianco
per indicarmi la strada.
Sai
la stanchezza è stata tanta.
Ma sono arrivata.
E la mia anima era proprio lì
ad aspettarmi
dove tu mi avevi detto.
In fondo alla paura.
In fondo a quel viaggio
che rimandavo da tempo.
Nel luogo dove la follia finisce
Ed inizia il coraggio.
Il mio.
Anche senza te.

Pubblicato inAmore

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *