Salta al contenuto

Storia del Blog

Autunno 2018. Ernesto mi chiama: “ha un’idea”. “Vediamoci!”

A metà strada, sulla strada statale SS.70, dalle parti di Monselice, di fronte ad Aldi, una caffetteria signorile ci ospita. Ernesto dispone sul tavolo fogli, un blocco notes, caramelle contro il vizio del fumo.

E comincia a parlarei con l’entusiasmo negli occhi.

Un Blog di storie. Che raccolga le Storie. Che inviti a scrivere la “famiglia dell’uomo”. Che sia testimonianza e pretesto per leggersi dentro o per mostrarsi, quel poco che basta, agli altri.

O per sentirsi per un pò scrittore.

In Italia si legge pochissimo ma si scrivono una montagna di libri. Alla data di nascita del Blog si stampavamo in Italia oltre 50 mila libri in un anno.

Perchè allora – ci chiedevamo,  non dare, a più persone possibile, l’opportunità di sperimentarsi con la scrittura?

Perchè non tentare di mettere in rete la passione della scrittura e il desiderio di conoscere altre persone prese dalla stessa passione?

E il nome del Blog? Ernesto mi guardò sornione…Conosco bene quello sguardo: ce l’aveva già il nome.

Contame. Raccontami.

E scrivemmo la ragione per la quale nasceva Il Blog:

“Le storie ci permettono di esplorare i nostri pensieri e al tempo stesso di abitare il pensiero altrui. Questo è il valore fondamentale del progetto Contame e delle pagine di umanità varia che lo popoleranno: offrire la possibilità di altre esistenze.

Le parole possono narrare innumerevoli storie e condurci su sentieri diversi, le possibilità sono infinite.

Contame vuole dimostrare come le storie possono collegarci istantaneamente a persone diverse,  permettendo a tutta l’umanità di avere una voce nella nostra epopea comune.

Contame vuole soprattutto dimostrare l’esistenza della cosiddetta “famiglia dell’uomo”, per quanto disfunzionale possa essere: tutta l’umanità ha infatti le stesse necessità e le stesse preoccupazioni, le stesse paure e le stesse speranze. E chiede di raccontarle.

Con l’aiuto o meno della rete e della tecnologia, ma anche semplicemente con carta e penna, cercando e intervistando, ascoltando e raccontando, continueremo a raccogliere le storie che  modellano o riflettono il nostro mondo, e che un giorno diranno chi siamo alle generazioni future”.

Sono passati più di cinque anni. Ma è come se ne avessimo vissuti cinquanta. E dentro quello spazio dilatato e irreale che fu il Covid il Blog è stato un punto di riferimento: un’opportunità per superare l’angoscia, scrivendo.

Dalle storie raccolte durante il Covid è nato un libro: qui sotto vedi la copertina

E quindi è nata un’Associazione che è anche Casa Editrice. Che pubblica i libri dei soci.

Che progetta e realizza corsi di scrittura.

Che partecipa a Bandi per diffondere il piacere della scrittura, per mettere in contatto – attraverso il racconto di storie – generazioni diverse.

E che si diverte a lanciare sfide di scrittura.

E che vive se, tutti quelli come te decidono che è giusto che il Blog continui a vivere.

Associandosi.

 

 

Pubblicato inGenerale

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *