Salta al contenuto

Stretto di Scilla e Cariddi

OPERA IN CONCORSO

Stretto di Scilla e Cariddi di Marina Neri

-Piccola goccia di cosa mi parli? –
– Ti parlo del vento gagliardo che mi separò dalle mie sorelle.
Ti parlo di quell’ onda che volle carezzare l’aspro monte.
Ti parlo di un canto che Ulisse pretese di ascoltare e che ammalia sempre .
Ti parlo di una Fata che abita gli abissi.
Ti parlo di Xiphias e della sua morte con l’arpione.
Ti parlo di me. Riportami al mio mare…-

Lo disse mentre rotolava giù dai miei occhi.
Ero davanti al mio Stretto e la mia lacrima mi parlava d’ amore.

Pubblicato inLuoghi del Cuore

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *